Chi sono

foto

Mi chiamo Paolo e sono nato in Friuli nel 1963 da una famiglia friulana con radici che potevano arrivare fino in Egitto, vivo e lavoro in Friuli Venezia Giulia come tecnico informatico. Nel 1980 è iniziata la mia passione per l'esoterismo e le tecniche di meditazione orientali: in questo primo periodo ho frequentato, per curiosità, il Cerchio Firenze 77 ed ho praticato, spinto anche da problemi di salute mai risolti con la medicina allopatica, la Meditazione Trascendentale e le Siddhi di Maharishi M. Yogi.

Non essendo soddisfatto di quanto andavo apprendendo ed avendo una profonda curiosità verso i misteri, ho continuato la ricerca attraverso libri e frequentando ulteriori gruppi esoterici, filosofici e religiosi. Essendo uno spirito libero, quasi da subito non ho voluto aderire completamente a gruppi organizzati e maestri.

Se pur abbia praticato diversi tipi di tecniche, alcune da me create correndo i relativi rischi, ho sempre trovato persone di grande aiuto. Segno questo di come la Vita o la provvidenza, se volete, non ci lascia mai soli nelle nostre esperienze. I miei interessi si sono sviluppati anche tra quelli sportivi, come la pallavolo, il rugby, il parapendio, il ciclismo o quelli hobbistici, come l'elettronica, l'informatica e il disegno.

Al termine di questo ricco periodo di esperienze, ho iniziato ad interessarmi alla Medicina Tradizionale Cinese, sia come filosofia, sia come pratica nello shiatzu. Ho acquisito la tecnica tradizionale di Masunaga, la diagnosi orientale secondo Ohashi e l'incredibile tecnica Mi-Bo, ottenendo ottimi risultati. Le difficoltà legali e il pessimo riconoscimento di tale pratica in Italia, mi ha fatto recedere dall'idea di diventare un professionista. Ho però portato alle persone, per anni, tramite incontri, stage, conferenze e corsi liberi e gratuiti le mie ricerche e le mie scoperte collegate alla conoscenza di se stessi e del mondo. Un impegno che nel 1997 mi ha fatto diventare membro onorario con il titolo di Accademico prima e Reggente esecutivo della stessa per la mia regione, di una prestigiosa Accademia italiana: l'Accademia delle Scienze e delle Arti degli Ardenti di Viterbo. E, successivamente, diacono di una quasi sconosciuta Chiesa: la Chiesa Autocefala Missionaria Siro Antiochena d'Europa.
Questi titoli, se pur molto importanti, non sono mai riuscito a considerarli come tali, mi sono sempre presentato come una persona semplice e solo in caso di contatti istituzionali, li ho usati esclusivamente nelle lettere. Ritengo che la persona vada vista per quello che è in realtà e non per quanto viene detto o scritto su di lei.

In età adulta mi sono avvicinato anche alla danza, frequentando da prima le danze sacre di Findhorn e poi la danza jazz contemporanea e la danza classica accademica, arrivando a partecipare anche ad uno stage con la prima ballerina del Teatro Stabile di Roma e concludendo, nel 1990, con alcuni corsi individuali e di gruppo al Pineapple di Londra. Un'esperienza unica, irripetibile e che mi ha formato soprattutto come persona.

Infine, sono membro anche di altre associazioni di cui condivido, in parte o in totale, i loro propositi. Devo poi ricordare alcuni amici speciali:

  • fotoDon Candido Maffeis
    Sacerdote ed esorcista con doti non comuni, con cui ho condiviso momenti importanti della mia vita quando ero ancora agli inizi della mia ricerca personale. Di Don Candido Maffei non si sa nulla, soprattutto dell'incredibile periodo ad Ari (CH), dove arrivavano centinaia di persone per ricevere il suo olio benedetto. Emozionate è stato scoprire che il simbolo con cui firmavo i miei scritti in quel periodo era lo stesso che aveva realizzato in ferro battuto più di dieci anni prima.
  • fotoRoberto Setti
    Una persona carica di umiltà e di grande profondità introspettiva. Inaspettato fu un suo regalo, un inedito dal titolo "L'assoluto di Kempis" che nessuno aveva ancora letto e che, ancor oggi, rileggo con tanto interesse e piacere. Avendo partecipato a diverse riunioni, mi è capitato di essere chiamato per quella che fu definita una "benedizione": un'emozionante esperienza dove il medium avvolgeva la persona con la luce che sgorga dalle mani e nel risplendere fa vedere le facce, talvolta incredule, dei partecipanti. Una persona che non potrò mai dimenticare e che sento essermi vicina come un fratello. Potete leggere maggiori informazioni sul sito del "Cerchio Firenze 77" oppure sul loro Forum. Il forum è stato chiuso, tuttavia è possibile leggere e commentare i messaggi sul sito di tumblr.com.
  • fotoGabriele Wittek
    Autore del movimento 'Vita Universale' o meglio 'Universelles Leben' in Germania ha sviluppato una vasta communità in tutto il mondo. Ho partecipato non solo ai corsi per corrispondenza ma anche quelli in sede, sono stato per l'Italia responsabile regionale e per un breve periodo nazionale. L'idea di base era ottima, ma quando si ha a che fare con gli esseri umani e una struttura così grande è difficile mantenere la barra centrata sul principale scopo del movimento: far conoscere se stessi e scoprire il Cristo che è dentro ognuno. C'è poi l'arcaico problema che le persone possono enfatizzare in un secondo la persona e il secondo dopo buttarle nel fango. Ne sono uscito perché le responsabilità non mi permettevano di svolgere al meglio la ricerca interiore.
  • fotoKrishnamurti J. & U.G.
    Non ho conosciuto di persona nessuno dei due, tuttavia i loro libri o quanto si riesce a trovare sul loro pensiero è stato alla base della mia ricerca. Le ritengo due persone di pregio e utili per coloro che cercano una spiritualità scollegata da schemi, simbolismi e tecniche. Entrambi furono contrari ai maestri, tanto è che U.G. fu definito anche "anti-guru". Nota curiosa: sebbene si confrontarono su diversi argomenti per sette anni, non riuscirono a capirsi. A parere mio, cercando bene, essi si completavano come le due facce di una medaglia. Uppaluri Gopala era un estremista della singolarità o -se preferite- della semplicità, invece Jiddu era un esploratore del mistero. Del primo non è rimasto praticamente nulla e quanto si può trovare su internet è stato raccolto nel sito di ugkrishnamurti.net. Su Jiddu esistono invece alcune scuole e gruppi di studio sparsi nel mondo. Io partecipo, quando mi è possibile, agli incontri alla "Casa della pace" di Santi a Pietralunga (PG): un luogo di pace e di natura dove è realmente possibile rilassarsi e riflettere sulla propria vita.
  • fotoDon Pietro Vetrani
    Personaggio sicuramente particolare con il quale ho avuto alcuni colloqui molto interessanti. Pur non condividendo del tutto la sua visione, siamo riusciti a convenire su diversi valori importanti. Non conosco la sua storia, ma so che ha viaggiato spesso in diverse nazioni ed ha incontrato moltissime persone, anche di rilevanza internazionale. Una persona che opera dietro le quinte e non ama essere al centro dell'attenzione, vista l'età, potrebbe essere anche già deceduta.
  • fotoM° Chen Liansheng
    Cittadino cinese, ha lavorato all'Università di Ca' Foscari di Venezia come lettore di cinese. Ha praticato Qigong e di Tuina/Anmo fin da bambino. Vive in Italia ormai da molto e ha cercato di portare gli antichi insegnamenti della sua terra. È stato il maestro con cui ho appreso la complessa tecnica Tuina/Anmo e la pratica del Qigong. Operava a Mestre presso il centro Cultura Orientale. Il sito da tempo non è più aggiornato e da oltre dieci anni non si hanno più sue notizie.
  • fotoDott.ssa Vittoria Benedetti Talini
    Psicologa e spicoterapeuta specializzata nella terapia Bioenergetica di Alexander Lowen di cui ha tradotto diversi libri. Persona squisita, meravigliosa, forte, professionale; ho avuto modo di partecipare a due incontri di gruppo molto positivi e dai quali ho compreso il complesso e spesso sconosciuto rapporto che l'essere umano ha con le proprie emozioni. Un'esperienza unica e speciale. Ci ha lasciato nel settembre 2013.
  • fotoDott. Katrib Gihad Hassan
    Un medico siriano, conosciuto per questioni di salute, con una grande carica di umanità e forza interiore, si è dimostrato sempre molto attento ai bisogni del prossimo e a soluzioni semplici. Autore di una trentennale ricerca, osteggiata in tutti i modi, sul sale ha dimostrato come una semplice cura può dare risultati positivi anche con malattie gravi e un paziente in pessime condizioni. Attualmente non esercita a causa di una grave malattia e, purtroppo, nessun medico ha avuto il coraggio di prendere in mano la sua ricerca, da tempo si trova presso una istituzione medica nel padovano per riprendersi da una brutta malattia. Lo ritengo un caro amico e un fratello nello spirito.
    Novità 2018:   devo segnalare il suo decesso, dopo una lunga malattia, nel mese di novembre 2018.
  • fotoM° Maurizio Boato
    Veneziano, docente di Shiatzu, fondatore della FIS (Federazione Italiana Shiatzu) e del CircoloOriente di Treviso. Conoscitore profondo non solo della M.T.C., dello Shiatzu stile Masunaga, ma anche di macrobiotica, Watzu e tantissime altre discipline. Si è formato in diverse scuole con i più grandi maestri ed è una persona di altissimo valore morale. Oltre ad essere stato il mio principale maestro di Shiatzu, è anche un buon amico e, quasi, un fratello maggiore, nonché mio testimone al mio matrimonio nel 2005. Attualmente, vista l'età, non esercita più; tuttavia continuo ad andare a trovarlo perché è sempre fonte di novità.
    Novità 2020:  alle ore 10:05 del 29/12/2020 Mimo Boato ci ha lasciato per percorrere nuove vie.
  • fotoDon Nicola Borgo
    Sacerdote e studioso, si è adoperato per avvicinare israeliani e palestinesi. È presidente dell' Associazione "Padre D.M. Turoldo" ed è stato Rettore della Cappella Universitaria di Udine e gestisce il ridotto di Sedegliano. Ha una preparazione sconfinata che viene superata solo dalla sua umanità. Con lui ho avuto modo di discutere sulla realtà, la religione e Dio, passando dalla teologia all'esoterismo, dalla matematica alla scienza, dalla fisica quantistica ad argomenti che abbracciano la fede e sfiorano la fantascienza. Testimone di nozze della sposa durante il mio matrimonio.
  • fotoIbrahim Kane Annour
    Chi è Ibrahim? Prima di tutto è un caro amico, conosciuto durante una manifestazione dell'Associazione "Mondo Tuareg" di Pordenone che promuove la conoscenza della cultura Tuareg in Italia. Attraverso di loro ho avuto il piacere di conoscere Ibrahim e con il quale siamo diventati amici accogliendomi nella sua casa. Ho scoperto una persona cara, accogliente, sorridente e, devo sottolineare, l'unica che quando sono stato male ha chiamato due volte per sapere come stavo. Per questo ho creato questa pagina: volevo far conoscere in modo più ampio queste persone e la loro antica cultura.
Se si prende la parte migliore di ogni esperienza, di ogni incontro con una persona è possibile arrichirsi e scoprire nuove cose non solo di se stessi, ma anche del mondo. Solitamente su internet sono conosciuto sotto il nick di "paxlex" e nell'immagine di uno scoiattolo o di un angelo bianco e nero, ciò dipende dai periodi. Infine, a differenza di quanto immaginato dai miei amici, nel 2005 mi sono sposato con Grazia ed ho iniziato un nuovo ed interessante viaggio personale.
Chiudo con un detto di G.Bernard Shaw a me molto caro: "Se tu dai una moneta a me e io do una moneta a te, entrambi abbiamo una moneta. se tu dai un'idea a me e io do un'idea a te, entrambi abbiamo due idee."

Come webmaster tengo aggiornati gratuitamente i CMS/siti seguenti:

Copyright © 2000 - 2021 noguide.it Privacy

Informativa Policy EU

Questo sito fa uso di cookie tecnici e statistici propri e non di terze parti, sono obbligatori e non effettuano nessun tipo di profilazione. Per continuare la navigazione, accettare le nostre policy e chiudere questa finestra cliccare sul pulsante sottostante.

logo

Essendo presenti sul sito argomenti di rilievo e filosofici si consiglia la lettura solo a visitatori maggiorenni o, eventualmente, a quattordicenni con la presenza di un tutore adulto.
Grazie.